Mosajco

Villa Fiorentino Sorrento sede della Fondazione Sorrento

Fondazione Sorrento

Museo Mineralogico Vico Equense

Dal 1992, minerali, meteoriti, fossili preistorici, gemme e perfino uova di dinosauro arricchiscono le sale dell' ente Museale che vede interessata la Fondazione Discepolo. Oltre cinquemila gli esemplari esposti al pubblico.Tra i tanti reperti e l’ infinità di meraviglie che si possono ammirare in Penisola Sorrentina, ci sono anche quelle custodite, a Vico Equense, nel Museo Mineralogico Campano che ha sede in via San Ciro 2 (a pochi passi dalla centralissima Piazza Umberto). La struttura museale è sorta grazie alla istituzione della Fondazione Discepolo, costituita nel 1992 per dar vita ad una sinergia tra Comune di Vico Equense e la famiglia dell’ Ingegnere Pasquale Discepolo che, ne corso degli anni ha dato vita ad una collezione di minerali e fossili davvero eccezionale.
Nel corso di vari decenni, infatti, l’ appassionato è riuscito a mettere insieme circa 5.000 minerali – di varia forma e colori – che appartengono a 1.400 specie diverse e che ora sono esposti al pubblico. La cospicua campionatura offre moltissimi campioni caratterizzati da un significativo stato di cristallizzazione e, dunque, da un aspetto che solo apparentemente non sembra naturale ma dovuto all’ intervento dell’ uomo.
Il Museo è allestito in varie sezioni, tra le quali anche quelle riservate ai minerali Vesuviani, ai fossili, alle gemme e ad aspetti antropologici.
Molte quelle che possono essere considerate come autentiche rarità. Come i lapislazzuli del Monte Somma e gli splendidi cristalli di vesuvianite (alcuni dei quali rinvenuti dopo l’ ultima eruzione del 1944), o come meteoriti e corpi extraterrestri di varia composizione chimica, che sono precipitati sulla Terra in varie epoche. A queste si aggiungono uova di dinosauro, fossili di epoche preistoriche, un modulo di manganese rinvenuto nell’ Oceano Pacifico (a circa 3.000 – 4-000 metri di profondità), alcuni esemplari di minerali fluorescenti che sotto l’ azione della luce ultravioletta assumono colori sgargianti che vanno dal verde al giallo, dall’ azzurro al viola.
Pur essendo di recente istituzione, il Museo si è arricchito nel corso degli anni con svariate “novità”.
Nel 1997, infatti, è stata istituita la sezione paleontologica nella quale spiccano i resti di  rettili del Permiano (250 milioni di anni fa), come il “Mesosauro” e il “Notosauro”. Nel mese di marzo del 2001, invece, è stata inaugurata la nuova sezione interamente dedicata alle gemme e nella quale sono esposti anche numerosi esemplari donati dagli architetti Enzo De Felice e Eirene Sbriziolo.
Non deve essere trascurato, infine, il fatto che la Fondazione è un ente morale senza scopo di lucro, tra le cui finalità figurano: la promozione dello studio e la divulgazione delle scienze naturali, fisiche, ambientali, di diffondere la conoscenza e la fruizione delle risorse storiche, artistiche, antropologiche, architettoniche, o in generale, di carattere culturale, presenti o esistite nel territorio di Vico Equense, della Penisola Sorrentina e della Campania. Approfondimenti: I tesori preistorici e le gemme del Museo Mineralogico Campano

Ulteriori dettagli sul Museo possono essere ricavati consultando il sito istituzionale all’ indirizzo: www.museomineralogicocampano.it
Per informazioni sui giorni e gli orari di apertura si può usufruire della seguente linea telefonica: Tel. 081/801.56.68.

Il Museo è raggiungibile  anche a piedi dalla stazione della Circumvesuviana di Vico Equense.


i dintorni
Ercolano

Cosi' come Pompei, anche questo importante centro fu seppellito dalla eruzi... continua

Pompei

L’ immensa distesa di stupendi ruderi che si possono ammirare a Pompe... continua

Positano

Ideale per trascorrere vacanze di ogni genere, Positano - a dispetto delle ... continua

Ravello

Tra le perle di una delle piu' ridenti localita' della Costiera Amalfitana,... continua

Amalfi

La ridente cittadina costiera, non solo conserva intatte molte bellezze sto... continua

Vietri sul Mare

Oltre che per la bellezza delle sue spiagge e della vegetazione che la circ... continua

Capri

Stupenda, affascinante, sensuale ed ammiccante. Non è una donna. E&r... continua

Reggia di Caserta

Capace di competere per bellezza e dimensioni con la Reggia di Versailles, ... continua

Il Vesuvio

Una escursione sul magnifico vulcano puo' riservare varie opportunita'; com... continua

Un insolito tour

A dispetto delle apparenze, si possono ancora visitare bocche vulcaniche at... continua

Visita la gallery

 

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Salvatore Orlando - Napoli - 23/07/2017
Una bellezza tutta italiana, partenopea, mondiale. Sophia! Suggestiva ed emozionante la ... Continua »

Leggi le opinioni dei nostri clienti »


visit www.webpinknetwork.it Fondazione Sorrento Sede operativa: Corso Italia, 53 - Sorrento - 80067 - Italia P.IVA / Cod.Fiscale: 05574541214
Tel.: 081 8782284 - E-mail: info@fondazionesorrento.com

Powered by Mosajco CMS