Mosajco

Villa Fiorentino Sorrento sede della Fondazione Sorrento

Fondazione Sorrento

La Fondazione Sorrento vi dà il benvenuto!

Premio Caruso 2015

Premio Caruso 2015

La messa in onda di Una Notte per Caruso, prevista per venerdì 26 giugno su Rai Uno, è stata rinviata a sabato 4 luglio, alle ore 21.20, sempre sulla prima rete Rai...

Continua »


**************************************************************************************************************
Tutti i diritti riservati - foto di Antonino Fattorusso

"ARNALDO POMODORO - RIVE DEI MARI" - 22 MAGGIO - 22 NOVEMBRE 2015

La mostra di Arnaldo Pomodoro inaugurata il 22 maggio e che resterà aperta al pubblico fino al 22 novembre, è l’evento artistico più importante del 2015 reso possibile dall’incessante sforzo della Fondazione Sorrento, presieduta dall’armatore Gianluigi Aponte e con la collaborazione del Comune di Sorrento.
L’evento, curato da Flaminio Gualdoni e Gino Fienga, comprende l’esposizione di sette opere monumentali già installate nelle piazze più belle di Sorrento e la rassegna di Villa Fiorentino dove il percorso comprende una settantina di opere tra grandi sculture in bronzo e fiberglass, calcografie, libri d’arte. I visitatori si troveranno di fronte a opere che rappresentano passaggi fondamentali della vita artistica di Pomodoro: La colonna del viaggiatore (1960), La sfera (1963), La lancia di luce (1985) e tante altre.
Con Pomodoro, dunque, Sorrento è tornata ad essere concretamente una città museo di arte contemporanea. Alle installazioni il compito di "invitare" i visitatori a Villa Fiorentino dove il contatto con lo sviluppo artistico di Pomodoro raggiunge la sua massima esaltazione.

La mostra

Il percorso studiato fra le piazze e gli ambienti di Villa Fiorentino non vuole tanto ‘celebrare’ la monumentalità delle opere di Arnaldo Pomodoro, quanto creare fra di esse e i luoghi in cui sono collocate, un rapporto nuovo: con il tempo della mostra – attraverso il quale lo spettatore può ‘leggere’ e prendere coscienza delle emozioni suscitate dal contatto con la materia; e con lo spazio: quello aperto della Città e quello chiuso della Villa, che lascia emergere la natura artistica dello scultore, da sempre radicata in un senso dell’architettonico e del simbolico di natura fortemente arcaica.
Si va incontro ad un continuo dipanarsi di segni, che si svolgono sulle sculture in bronzo, in fiberglass, sulle grafiche e sui libri d’artista (perché anche la carta è materia!); segni che il visitatore impara presto a ‘leggere’ non tanto per comprenderli, quanto per avvicinarsi a quel senso di familiarità il cui significato è da scoprire tutto dentro se stessi.



Durata: dal 23 maggio al 22 novembre 2015 Catalogo: con-fine edizioni
Orario: dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21. Sabato, domenica e festivi fino alle h 22. Ingresso: biglietto unico € 5 |gruppi scolastici € 2 | ridotto per gruppi superiori a 20 persone € 3 Sito ufficiale: www.fondazionesorrento.com/arnaldopomodoro
Pagina FB: www.facebook.com/mostrediarteasorrento
L’hashtag #ArnaldoPomodoroSorrento permetterà di realizzare uno streaming dei post e dei vari scatti dei visitatori sui social network, e nella bacheca su Pinterest verranno pubblicate le fotografie scattate durante l’allestimento.
Tutti i diritti riservati - foto di Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto di Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto di Antonino Fattorusso

************************************************************************************************

"L 'INFERNO DI DANTE NEL PARADISO DI SORRENTO" FINO AL 31 AGOSTO 2015

Very interesting. Thank you to Sorrento for showing these - (from Scotland)

Storici ricordi di studi danteschi! Grazie! (Daniel)

Grande iniziativa! Aspettiamo Purgatorio e Paradiso! (C.)

Sono solo alcuni dei messaggi lasciati sul libro ospiti in Villa Comunale dove è in corso la mostra “L’Inferno di Dante nel Paradiso di Sorrento", organizzata dalla Fondazione Sorrento in collaborazione con il Comune. Sorrento rende omaggio così a Dante Alighieri nei 750 anni della nascita. “L’Inferno di Dante nel Paradiso di Sorrento”, si snoda attraverso 18 pannelli marmorei in altorilievo per una superficie di 90 metri quadrati; un lavoro che ha richiesto un poderoso impegno anche fisico all’artista, grande conoscitore di Dante, durato cinque anni. L’evento già accolto nelle città cinesi Wenzhou, Nanjin e Ningho, con milioni di visitatori, oltre che a Roma e Firenze, è stato voluto dalla Fondazione Sorrento per il suo valore culturale. I pannelli che descrivono il viaggio compiuto da Dante e Virgilio all’Inferno furono esposti per la prima volta nella Sala Brunelleschi di Firenze, nel 1995. La mostra, che resterà aperta fino al 31 agosto, è quotidianamente meta di numerosi turisti che stanno affollando Sorrento . Robazza, artista romano, classe 1934, è autore di numerose sculture tra le quali i busti di Ronald Regan, Giovanni Paolo II, il Re Bhumidol Rama IX e la Regina Sirikit di Thailandia,Alcide De Gaspari, Sandro Pertini, Aldo Moro e tanti altri.
Per maggiori informazioni sull'opera visitate il sito www.robazza.it

LA MOSTRA RESTERA' APERTA TUTTI I GIORNI DAL 25 APRILE AL 31 AGOSTO 2015 DALLE ORE 10 ALLE 22 IN VILLA COMUNALE, INGRESSO GRATUITO.

 

******************************************************************************************************************************

Visita la gallery

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Le amiche del Museo Correale - 28/06/2015
Una splendida mostra, ancora una volta la Fondazione Sorrento e l'amico Gino Fienga si ... Continua »

Leggi le opinioni dei nostri clienti »


More Click di Silvana Mennitti Fondazione Sorrento Sede operativa: Corso Italia, 53 - Sorrento - 80067 - Italia P.IVA / Cod.Fiscale: 05574541214
Tel.: 081 8782284 - E-mail: info@fondazionesorrento.com

Powered by Mosajco CMS